mercoledì 16 luglio 2014

Gioie della Terra - porcellana e pietre dure-.

Vivo  sulla collina di Capodimonte. La Reggia di Capodimonte con il suo parco immenso e la scuola delle porcellane fanno parte , da sempre, della mia vita. Crescendo ho dato sempre più valore a questo patrimonio fino al punto di volerne sapere di più e di indignarmi quando quest' arte non è conosciuta minimamente dai miei concittadini.
Per la maggior parte del popolo napoletano noi siamo "quelli delle bomboniere", e lo dicono quasi con disprezzo. Difficile far capire che la bomboniera è un esempio semplificato di  quest' arte, un modo per renderla accessibile a tutti (o quasi). 
La cosa bella di chi fa questo mestiere è aprire un forno di biscuit e rendersi conto di cosa si è riusciti a fare foggiando la terra lanciando un' altra sfida dando colore, sfumando, areando il forno di pittura in modo che il colore sia brillante . I passaggi tecnici e realizzativi non sono semplici e richiedono conoscenza ed esperienza. Anche il più scettico dei visitatori resta esterrefatto dinanzi alla foggiatura della terra con le mani. In molti credono che tutto sia opera degli stampi ma non è così. Su ogni petalo dei nostri fiori ci saranno impresse per sempre le impronte del maestro ceramista che lo ha creato.
Lo so, vi annoio spesso con i dettagli tecnici, i dettami di legge, i colori a fuoco. Ci tengo ad "istruire" la clientela affinché sappia riconoscere l' autentico dal falso senza che tutto venga gettato via per sempre a causa del falso e dell' importazione che regna nelle vetrine dei negozi, nei mercatini nei centri commerciali, in strada ed on -line.
Una tradizione che ci rende unici nel mondo merita il rispetto di tutti!
Per mostrarvi che "il Capodimonte" non è solo la solita bomboniera da mettere in vetrina è nata la nuova collezione di gioielli " GIOIE DELLA TERRA". 
Amo le terre da modellare, amo i colori, m' incuriosiscono i minerali e la loro composizione.
Il connubio porcellana-pietra dura mi sembrava una sfida da provare. La linea " Jewels" ha avuto successo ma spesso mi vengono chiesti gioielli più particolari...un po' meno "bijoux" .
I primi esperimenti hanno già avuto il favore della clientela e di questo ringrazio tutti perché 
dietro ogni nuovo oggetto ci sono mesi di esperimenti, di campioni, di studio per affrontare al meglio un settore meno conosciuto del mio ed anche un semplice commento positivo ci rende fieri della strada intrapresa.
Le prime gioie realizzate sono un omaggio alla rosa,simbolo tradizionale di quest' arte.
Rose in Porcellana di Capodimonte con bocciolo colorato in tinta con la goccia allungata di agata rossa.Il tutto montato con perno in rame rodiato dorato.

Stessa lavorazione in versione blue



Non poteva mancare un fiore che oramai padroneggia in tutti i prati: il papavero,ovviamente in finissima Porcellana di Capodimonte con goccia allungata di agata bianca.

Siamo a luglio e non potevo non pensare a chi ama il mare come me.
Cordone in seta bianca con ramo di corallo bianco lucido in Porcellana di Capodimonte
impreziosito da sfere di corallo bambù.

Per info: 081/7441076
gcarusio@libero.it

Se avete ancora qualche attimo libero vi consiglio di visitare il sito di uno dei miei musei  preferiti :
http://www.polomusealenapoli.beniculturali.it/museo_cp/museo_cp.html

......a presto ;)


Nessun commento:

Posta un commento

HALF DOLLS 2017/2018

Quest' anno è stato un anno molto ricco di progetti e soddisfazioni lavorative che non mi hanno lasciato molto tempo per aggiornare il b...