lunedì 28 dicembre 2015

La Porcellana da indossare

Buongiorno a tutti e buone feste.
Purtroppo gli impegni e problemi al pc mi hanno tenuto lontano dal blog.
Oggi vi propongo le linee preziose by Porcellane Carusio.
Da sempre la mia idea della porcellana è quella di lavorarla in modo tradizionale e soprattutto usando i colori a fuoco, che mediante una cottura a 780° fissano il colore sulla porcellana impedendone lo scolorimento. L' uso dei colori cd. " a fuoco " mi permette di poter utilizzare i miei manufatti anche per usi diversi dal solito e i primi usi come pendenti ed orecchini hanno conquistato la clientela a tal punto da voler  scommettere sulla creazione di linee preziose fatte di pietre dure, argento 925 e rame rodiato. Ai classici pendenti ho aggiunto linee di foulard, spilloni, spille e bracciali .
Questi alcuni dei manufatti esposti in vetrina che hanno riscontrato subito il favore delle clienti più attente ed esigenti.
Bracciale con perle marine coltivate, rondelle di strass e rosa in finissima Porcellana di Capodimonte realizzate a mano petalo per petalo.

alcuni esempi di collane foulard con cristalli e fiori in Porcellana di Capodimonte


 Parure composta da foulard grande , spillone e orecchini con onice, corallo bambù e papaveri in finissima Porcellana di Capodimonte.


  Collana di codini di raso ed organza con pendente in Porcellana di Capodimonte, colore madreperla e goccia di agata sfaccettata blue.
 Spilloni ferma sciarpa/ foulard con agate variegate e fiori in finissima Porcellana di Capodimonte
 Spillone e orecchini con agate variegate e margherita in Porcellana di Capodimonte 


In laboratorio troverete anche una vasta scelta di orecchini e su ordinazione potete scegliere fiori,colori e pietre per il vostro gioiello personalizzato.

venerdì 22 maggio 2015

" Buongiorno Ceramica"

Tre giorni di argilla, arte e artigianato nelle 37 città di antica tradizione ceramica.
29-30-31 maggio 2015 - Prima edizione


Anche Capodimonte partecipa alla manifestazione d' interesse nazionale

 " Buongiorno Ceramica" organizzata da AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica è un’associazione senza fini di lucro, nata nel 1999, a cui aderiscono 34 (su un totale di 37 riconosciuti in Italia) comuni “di antica tradizione ceramica”, con gli obiettivi di tutelare e valorizzare la ceramica artistica e artigianale italiana. (http://www.buongiornoceramica.it/aicc-associazione-italiana-citta-della-ceramica).
 Napoli non è più associata per volontà del Comune di Napoli e Capodimonte attende ancora di poter tutelare il proprio nome da falsi, importazione, colori a freddo e manifatture "straniere".
Nonostante tutto, la III Municipalità ha deciso di pubblicare un avviso pubblico ( a titolo gratuito!!!) per la manifestazione ed il Laboratorio Porcellane Carusio ha aderito con piacere.

Da sempre mi batto per la salvaguardia di quest' artigianato artistico, per la collina di Capodimonte, per il Museo e per il Real Bosco e quest' opportunità di sostenere l' iniziativa non potevo perderla ed è per questo che vi presento la mia proposta per un weekend con le " Mani in pasta".



Questo è la bozza del programma ancora in via di definizione

Spero di vedervi numerosi in laboratorio (in Via Ponti Rossi, 61), al Museo di Capodimonte( per prenotazioni 081/ 7499111),ma anche passeggiare per i viali del Bosco alla scoperta di paesaggi, giardini e all' Istituto Caselli dove troverete esposti alcuni dei nostri manufatti.


In zona troverete anche altre meraviglie quali:

le scale della Principessa Jolanda, l' Osservatorio di Capodimonte, le catacombe di San Gennaro, la Basilica dell' incoronata Madre del Buon Consiglio , ecc. ecc.



Buon weekend, vi aspetto anche solo per un saluto




martedì 3 marzo 2015

Half dolls 2015 Nashville Show

Scrivere questo post è per me fonte di felicità, di orgoglio, di ottimismo per il futuro imminente. Le dita tremano sulla tastiera, scrivo di getto pur avendo da tempo in mente l'oggetto di questo post, ma il misto di sentimenti che provo mi confonde circa le tante cose da scrivere e l'ordine di esse.
Prima di tutto voglio ringraziare pubblicamente Giulia Manfredini Cornali per la fiducia accordataci . Le collaborazioni sono spesso difficili e soprattutto quando si vive a molti chilometri di distanza ci possono essere incomprensioni dovute alle interpretazioni sbagliate di indicazioni scambiate per telefono, e-mail, ecc. Con Giulia tutto è andato subito bene, tutto si è svolto come dovrebbe sempre essere. Ci ha informato circa le necessità e le caratteristiche che il "nostro prodotto" doveva avere per poter diventare parte del suo progetto e noi abbiamo lavorato liberi di seguire le nostre competenze ed il nostro gusto. Da questa collaborazione è nata Monica, così chiamata in onore della bravissima Monica Marchi.



Quando l'abbiamo terminata , in laboratorio la guardavano con diffidenza non capendo perché il mezzo busto dovesse avere i fori, perché una determinata dimensione da non sforare neanche di qualche cm...insomma perché tutte queste attenzioni al millimetro?
Il perché credo si spieghi da solo guardando cosa Monica è diventata nelle sapienti mani di Giulia Manfredini e di Monica Marchi.

Per le ricamatrici non è difficile riconoscere cosa sia e per me che non ho più tempo per ricamare è bello poter dire che "ho fatto " anch'io una delle half dolls di Giulia.
Con Monica abbiamo partecipato al 2015 Nashville show.

Al di là della soddisfazione personale di aver unito lavoro e passione in un progetto, che è costato a me e Giovanni oltre un anno di scelte e prove prima di giungere al modello in questione, sono soddisfatta di un prodotto nuovo ed al tempo stesso di richiamo della lavorazione tradizionale.
Per chi non l' avesse capito, l' half doll è una "mezza bambola" o mezzo busto che diventa un particolare e pregiato puntaspilli. 
Bambole di porcellana di questo tipo erano di moda alla fine del XIX° sec. in Europa ed ancora oggi sono pezzi da collezione.La forma è la tipica figura in porcellana,
presente anche nella nostra lavorazione tradizionale, che viene "vestita" ed imbottita per realizzare il cuscino puntaspilli.
Finora una half doll made in Italy non c'era. Da oggi posso dire che siamo felici di aver creato un prodotto interamente Made in Italy che in U.S.A. hanno già apprezzato e che presenteremo in Italia il 14-15 marzo prossimi all'edizione 2015 di Fili senza tempo.

Con il ritorno in Italia di  Monica  presenteremo anche la linea  " a punti di colore " in vendita su prenotazione e tra qualche giorno visibile sul nostro  SITO.

Per info e prenotazioni:
gcarusio@libero.it
https://www.facebook.com/porcellanecapodimonte.carusiogiovanni

a presto, Rosaria.








mercoledì 7 gennaio 2015

17 Gennaio festa dei ceramisti - corso di foggiatura a mano




 17 Gennaio - Festa di S. Antonio Abate 


Quest' anno nel giorno della ricorrenza della festa di Sant'Antonio Abate ,protettore dei ceramisti ,
 apriamo le porte del laboratorio a coloro che da tempo ci chiedono "istruzioni" circa le nostre tradizionali tecniche di lavorazione della porcellana.
Presentiamo un corso- base di foggiatura a mano della porcellana durante il quale gli allievi lavoreranno per due ore alla realizzazione di un cuore decorato con fiori e rose. I cuori proposti sono due, così ognuno potrà scegliere il soggetto da decorare secondo il proprio gusto.
Gli allievi potranno scegliere tra il cuore bombato sulla destra (senza chiave) e decorarlo con fiori,rose e tag con data ed iniziali 
 


o
cuore calamita come questo nella foto
Vi ricordo che le foto sono solo indicative, pubblicate al solo  scopo di mostrarvi la base che realizzeremo noi in laboratorio per poi farlo decorare a tutti gli allievi del corso con l' aiuto dei maestri ceramisti .
il corso si terrà sabato 17 gennaio ore 16,30- 18,30 C/o il
Laboratorio artistico Porcellane Carusio sito in Napoli, Via Ponti Rossi, 61.

Per info e prenotazione (obbligatoria)
gcarusio@libero.it

grazie a tutti e